L’Angelo dei muri

Domenica 5 dicembre

ore 16,00

Trieste. Un’ordinanza di sfratto rovina la quotidianità solitaria dell’anziano Pietro. Che mette a punto una strategia per continuare a vivere segretamente nel suo appartamento: un nascondiglio dietro un muro. Ma non gli sarà facile restare. Il nuovo film di Lorenzo Bianchini, regista di Lidrîs cuadrade di trê.

Regia: Lorenzo Bianchini

Cast: Pierre Richard, Iva Krajnc

Durata: 101 minuti

11
off_l_angelo-dei-muri_03
Pierre Richard
off_lorenzo-bianchini_director
r_lsr_l-angelo-dei-muri_bianchini

Biografia regista: Lorenzo Bianchini

(Udine, 1968) fin dai suoi primi lavori, tra cui i corti Paura dentro (1997), Smoke Allucination (1998) e il mediometraggio I denti della luna (1999), si afferma come uno dei più interessanti esponenti della scena indipendente italiana. Il suo lungometraggio d’esordio, Lidrîs cuadrade di trê (2001), ottiene un notevole riscontro di pubblico e critica. Nel 2004 realizza il suo secondo lungometraggio, Custodes Bestiae, thriller-horror che vince il ToHorror Film Festival di Torino. Seguono Film sporco (2008) e Occhi (2010), che debutta agli Incontri cinematografici di Stresa. La crescente attenzione dei festival e del pubblico di genere permettono a Bianchini di proseguire il suo percorso, realizzando Oltre il guado (2013), selezionato in oltre venti festival internazionali e distribuito in Italia e all’estero, nonché su Netflix e Prime Video.

Filmografia

Paura dentro (cm, 1997), Smoke Allucination (cm, 1998), I denti della luna (mm, 1999), Lidrîs cuadrade di trê (2001), Custodes Bestiae (2004), Film sporco (2008), Occhi (2010), Oltre il guado(2013), L’angelo dei muri (2021).

Dichiarazione regista

«Per tutti gli altri miei lavori c’è sempre stata una scintilla, anche piccola e vaga… Questa volta no: il punto d’innesco è nato da un processo più lungo, da una sensazione che mi porto dietro fin da bambino. Passavo molto tempo nella casa dei miei nonni, quelle case di una volta con le stanze grandi e i soffitti alti, e a volte immaginavo di trovare un angolo in cui nascondermi. Un posto segreto e, appunto, magico, in grado di proteggermi dai fantasmi nascosti nella penombra. L’angelo dei muri ha a che fare con questo: con la fantasia dell’infanzia e la voglia di sognare, scomparendo in luoghi immaginari».

Cast & Credits

REGIA, MONTAGGIO, SCENOGRAFIA: Lorenzo Bianchini. SCENEGGIATURA: Lorenzo Bianchini, Michela Bianchini, Fabrizio Bozzetti. FOTOGRAFIA: Peter Zeitlinger. MUSICA: Vanessa Donelly. PRODUZIONE: Tucker Film. COPRODUZIONE: Rai Cinema.

CONTATTI: Tucker Film – Sabrina Baracetti sabrina@tuckerfilm.com