La nostra storia

 In cinema

Lunedì 16 agosto

Mercoledì 18 agosto

ore 21,00

Medellín, 1983. Héctor Abad Jr., studente di letteratura a Torino, rientra nella Colombia natale per assistere al congedo ‘forzato’ del padre dall’insegnamento universitario. Héctor Abad Gómez, medico e attivista colombiano per i diritti umani, è inviso al regime che fa gli interessi di pochi. Durante la cerimonia, il figlio evoca la sua infanzia e quel padre adorabile e ingombrante che gli ha insegnato il valore dell’amore e il rispetto per il prossimo. Tacciato di marxismo e costretto a lasciare la carica accademica, Héctor Abad Gómez si dedica alla politica dove persegue ancora una volta i principi morali che dovrebbero regolare i rapporti tra gli uomini in società. Votato ai suoi bambini e a quelli più sfortunati di Medellín, pagherà cara la sua missione.

La vita di Héctor Abad Gómez, medico e difensore pugnace dei più poveri, assassinato brutalmente nel 1983 da due sicari del regime, passa per gli occhi meravigliati di suo figlio. Vent’anni anni dopo Héctor Abad Jr. scriverà “L’oblio che saremo”, ripercorrendo l’irreprensibile esistenza di suo padre e fornendo l’assist al regista madrileno che compone un’agiografia falsamente leggera, pescando nella memoria di una famiglia e nella relazione ambivalente che lega genitore e figlio.

La nostra storia è il racconto di una tragedia in pieno sole ficcata nel passato prossimo di Medellín, ossessionata dai fantasmi dei suoi eroi dimenticati e abbruttita dalla ferocia dei cartelli della droga. È soprattutto la storia di un uomo eroico costruita, come la sua vita, su un’architettura familiare. La moglie, cinque figlie e un figlio, erano tutto il mondo di Héctor Abad Gómez il cui il gesto familiare si prolungava nel gesto politico. Il film ha vinto il premio come miglior film ispano-americano ai Goya 2021.

Post recenti